È stata una settimana relativamente strana per il bitcoin, la valuta digitale numero uno al mondo per limite di mercato. Al momento della scrittura, l’attività è attualmente scambiata per poco più di 11.500 dollari, che è qualche centinaio in più rispetto a dove si trovava solo 48 o 72 ore fa.

Bitcoin salirà o scenderà?

Negli ultimi giorni la valuta ha avuto un andamento altalenante. Anche se questo non è necessariamente un male, dimostra anche che la resilienza del Bitcoin Code non è esattamente dove pensavamo che fosse prima. Prima, la moneta si sforzava di tirare oltre i 12.000 dollari, e mentre questo obiettivo è stato raggiunto, l’impresa è stata compiuta per quelli che sembravano solo secondi. Il Bitcoin è salito fino a 12.400 dollari, prima di perdere alla fine ben 1.200 dollari e scendere fino a 11.200 dollari durante la prima parte della settimana.

Ad essere onesti, sono successe molte cose che hanno fatto sì che il bitcoin a terra fosse relativamente traballante, quindi il fatto che le cose non siano andate peggio è certamente una nota positiva da prendere in considerazione nei nostri diari di ringraziamento.

Per prima cosa, è stato annunciato pochi giorni fa dal presidente della Federal Reserve Jerome Powell che gli Stati Uniti avrebbero permesso all’inflazione di salire al di sopra del margine standard del due per cento che è stato a lungo un „dato“ in queste circostanze. Questo ha fatto preoccupare molte persone per le condizioni economiche che avremmo dovuto affrontare in futuro, e bitcoin ha incontrato un po‘ di calo dopo l’annuncio della notizia.

Ora che le cose si sono „attenuate“ un po‘, sembra che il bitcoin stia di nuovo tornando (o almeno sta cercando di tornare) a formarsi. Tuttavia, la grande domanda ora è se l’asset metterà potenzialmente 12 mila dollari nel suo mirino ancora una volta, o se sta pianificando di prendere un altro mega inciampo come alcuni analisti sembrano prevedere che accadrà. Una volta che la fonte suggerisce che il bitcoin potrebbe scendere fino a 9.600 dollari o meno nelle prossime settimane, dato che c’è una grande partita di futures bitcoin che sono destinati a scadere.

Colmare il divario

Inoltre, c’è un gap ogni lunedì, considerando che i futures non vengono scambiati nei fine settimana, e la fonte in questione suggerisce che il gap ECM per metà luglio era di 9.600 dollari, il che significa che la valuta potrebbe potenzialmente scendere a questo livello per colmare questo gap. Inizialmente, questo spazio era di 16.000 dollari per circa quattro anni, e il massiccio calo di questo prezzo potrebbe potenzialmente mandare BTC in un brutto – e ribassista – turbinio.

A prima vista, tuttavia, è difficile supporre che il bitcoin cadrà semplicemente in un livello così basso, considerando quanto è stato forte nel riuscire a rimanere sopra gli 11.000 dollari per tutto il tempo che è rimasto. Forse la moneta non è pronta ad arrendersi così rapidamente contro gli attuali livelli di resistenza.

Un’altra grande caduta? Predire dove andrà il Bitcoin

Beitragsnavigation